Turista perde il pulman per l’aeroporto per controlli polizia. Gli agenti gli ripagano il bigletto

Una avventura a lieto fine per quella che ha visto un giovane ragazzo  in vacanza a Gallipoli rischiare la perdita del volo che lo avrebbe riportato a casa.

Il fatto

Si trovava a bordo di un bus che lo avrebbe condotto all’aeroporto di Brindisi per imbarcarsi su un areo diretto a Bergamo quando nel corso di alcuni servizi di controllo antidroga il mezzo è stato fermato da una pattuglia della Volante della Polizia supportata da unità cinofile.

La sensibilità delle forze dell’ordine

Tutti i passeggeri sono stati fatti scendere ma nonostante l’invito dei poliziotti a ritardare di qualche minuto la ripartenza, l’autista del mezzo di trasporto ha voluto proseguire immediatamente, lasciando a terra il giovane turista, che doveva essere ancora controllato dagli agenti e che rischiava di non potersi imbarcare sul suo volo. I poliziotti vedendo il giovane disperato hanno deciso di chiamare e pagare di tasca propria una navetta privata per farlo arrivare in tempo in aeroporto.

I ringraziamenti

Il giorno dopo il ragazzo ha voluto ringraziarli inviando una mail al Commissariato di Gallipoli: “Avreste potuto ignorare il mio problema lo ha avete fatto. Vi sono debitore”, ha scritto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.