Ryan Air taglia otto rotte per protesta contro la tassa passeggeri

Otto rotte da Budapest sono state tagliate dal vettore Irlandese per protesta contro la  tassa passeggeri introdotta dal Governo magiaro.

Il motivo della drastica decisione è la tassa aeroportuale

La tassa sui passeggeri non va giù a Ryanair, che ha deciso di eliminare 8 rotte programmate sullo scalo di Budapest in aggiunta a quelle che sarebbero state sospese con la fine dell’orario estivo.

Nell’ira del vettore irlandese, anche altre rotte

Anche l’aeroporto di Torino assieme a Bordeaux, Bournemouth, Colonia, Kaunas, Cracovia, Lappeenranta e Riga, subiscono l’ira di Ryanair che prosegue così nella sua politica di protesta contro ogni forma di tassa aeroportuale o sui passeggeri, con interventi mirati sullo schedule a colpi di cancellazioni.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.