Archives Agosto 2022

Poco sopra la testa dei turisti, l’adrenalinico atterraggio nell’aeroporto greco di Skiathos [Video]

Nel piccolissimo  ma trafficato aeroporto greco di Skiathos Alexandros in Grecia, qualsiasi atterraggio è pericoloso. Il piccolo scalo che è considerato fra i più pericolosi in Europa, ha una strada nella immediata prossimità della pista di atterraggio, dove gli aeromobili toccano il suolo a pochi metri dalla testa dei turisti che affollano la zona per immortalare con foto è video questo eccitante momento.

Una scarica di Adrenalina allo stato puro

Per gli abitanti del posto questo visibile nel video qui sotto è stato l’atterraggio piu “ravvicinato” mai avvenuto in questo aeroporto.
La caratteristica della corta pista, in prossimita di una strada molto transitata raccoglie molti appassionati degli atterraggi da brivido chiamati “i Planespotter

Il pericolo è sempre in agguato

Va detto comunque che nel recente passato, diversi turisti “sprezzanti del pericolo” e con una buona dose di incoscienza, sono rimasti seriamente feriti dalle conseguenze del “gigantesco” spostamento d’aria, provocato dalle turbine degli aerei in fase di atterraggio

 

Ita Airways aumenta l’offerta in Calabria

Raddoppiati i collegamenti sui principali hub di Milano Linate e Roma Fiumicino dalla Calabria , che potranno collegare la regione anche con le maggiori destinazioni europee

L’offerta della prossima winter season

A partire dalla stagione invernale  2022 – 2023, la compagnia operante sull’aeroporto dello stretto “Ita Airways” rafforzerà  la presenza sugli aeroporti di Reggio Calabria e Lamezia Terme, a dimostrazione dell’importanza che Il vettore di bandiera riserva nei confronti dei territori italiani ed alla loro connettività.

I voli saranno in vendita da oggi, 10 agosto, sul sito ufficiale  e presso tutte le agenzie di viaggio e le biglietterie aeroportuali.

Il territorio è una area strategica rappresentando un grande potenziale turistico e culturale. I voli della prossima stagione ribadiscono la partnership con Sacal e e con il territorio della Calabria.

I collegamenti di Ita airways saranno operati da/per Reggio Calabria e Lamezia Terme per/da gli aeroporti di Milano Linate e Roma Fiumicino

Ecco gli orari schedulati

LINATE 09:40 REGGIO 11:20
LINATE 14:35 REGGIO 16:15
ROMA 13:20 REGGIO 14:30
ROMA 21:35 REGGIO 22:45

La vendita dei biglietti sarà disponibile sin da oggi.

Ryanair dice addio ai voli a prezzi stracciati, il prezzo medio sarà di 50Euro

Annunciata nel corso di una intervista ad una radio britannica  una dichiarazione di Ryanair per mezzo della voce del suo amministratore O’Leary, l’addio ai voli a 10 euro che porterà ad un significativo aumento delle tariffe.

I voli a meno di 10 euro, saranno un ricordo del passato

Di fatto ad oggi i prezzi dei biglietti aerei sono più che raddoppiati, ed i voli compresi i voli fra 0,99 a 9,99 euro sono destinati ad essere un ricordo del passato. Il caro energia scaturito dal conflitto Russo-Ucraino è stati il principale volano dei rincari del carburante E che pesa anche sul settore aereo. Michael O’Leary Lo ha detto durante il corso di una intervista radio sul canale Britannico BBC Radio 4.

 

Non abbandoneremo le tariffe Low Cost

Nel corso del discorso molto ampio sull’inflazione, O’Leary ha spiegato che il settore delle low cost – che pure resisterà perché le persone continueranno a volare frequentemente, “è inevitabilmente influenzato dagli aumenti del petrolio”. Continua la sua intervista dichiarando che «Non credo che ci saranno più voli a 10 euro. La nostra tariffa media è stata l’anno scorso di 40 euro, andremo verso i 50 nei prossimi cinque anni. Le nostre tariffe promozionali superscontate, quelle a 1 euro, a 0,99 o anche a 9,99, penso che non si vedranno per un certo numero di anni». Ryanair continuerà comunque ad avere «milioni di posti a 19,99 euro, 24,99 e 29,99″.

Fermato all’aeroporto Marconi di Bologna con 400mila euro in lingotti d’oro

In una normale operazione di routine presso la dogana dell’aeroporto “Marconi” di Bologna, un cittadino Rumeno, veniva oggi trovato in possesso di discreto un numero di lingotti d’oro per il valore complessivo di 400mila euro.

L’operazione della guardia di Finanza

Il soggetto stava tentando di esportare all’estero senza averlo dichiararlo diversi lingotti d’oro per un valore complessivo di gran lunga superiore a quello consentito visto che, la legge ammette il trasferimento di oro dall’estero o verso l’estero per un valore di 12.500 euro al massimo e che comunque va dichiarato all’Unità di informazione finanziaria.

La sanzione che rischia per l’illecito

Il cittadino Rumeno, intercettato presso l’aeroporto di Bologna con l’ingente carico, sarà sottoposto ad una una sanzione che va dal 10 al 40% dell’importo non dichiarato.
I controlli dei doganieri e dei finanzieri in servizio al Marconi hanno rilevato che, anche se in possesso come attestato dalle fatture che aveva mostrato agli agenti, il suo «tesoro» era in palese violazione della normativa relativamente al mercato aureo.

Il sequestro preventivo delle forze dell’ordine

In considerazione della violazione, i Finanzieri e i doganieri, hanno sequestrato sei dei 14 lingotti come garanzia per il pagamento della sanzione al ministero dell’Economia e delle Finanze che andrà successivamente deciso dagli organi preposti.