La compagnia britannica British Airways sospende le vendite dei biglietti per i voli che durano meno di tre ore

British Airways ha sospeso temporaneamente le vendite dei biglietti per i voli a corto raggio in partenza dall’aeroporto di Heathrow, il più trafficato di Londra e del Regno Unito

Il tentativo è quello di ridurre i disagi

Fino al prossimo 15 agosto infatti, non si potranno acquistare biglietti per voli diretti da Heathrow a città che si trovano nel raggio di circa tre ore di volo. Milano, Zurigo o Berlino sono fra le destinazioni coinvolte. Sarà possibile, d’altro canto, acquistare biglietti per voli che collegano Londra a queste città, ma con partenza da altri aeroporti, come quelli di Gatwick e London City.

Una decisione sofferta ma necessaria

Questa decisione segue quella dell’aeroporto di Heathrow, presa tre settimane fa, di limitare fino all’11 settembre il numero di persone in partenza dallo scalo, al massimo 100mila al giorno.

Le cause del provvedimento

Il disservizio relativo alla assenza di personale poter operare a pieno regime è la principale causa ed è strettamente legata al gran numero di licenziamenti registrati per via della crisi del settore provocata dalla pandemia da Covid 19.

Una decisione già presa in precedenza

British Airways aveva precedentemente tagliato circa 30mila voli previsti tra aprile ed ottobre per causa degli eccessivi ritardi e dell’elevato numero di cancellazioni. Scrive il giornale Guardian che ci si aspetta che anche dopo il 15 agosto la compagnia possa limitare ancora la vendita dei biglietti nei giorni più trafficati dell’estate.